mercoledì 19 marzo 2014

Detergente per vetri e specchi fatto in casa


Cucù! :)

Eccomi qui... non sono scappata. Sono ancora viva ;)

E' vero, avevo promesso di farmi sentire spesso, qui sul blog. Ma è un periodo in cui ho voglia di dedicarmi di più alla mia casa, e il tempo che rimane è proprio poco... 
Forse è un momento che arriva un po' per tutti quelli che hanno un blog non professionale...

Ho voglia di pulizie di primavera, di liberare la casa da tutto il superfluo. Ma è un lavoro lungo e anche un po' faticoso.
Dedicarmi ai miei hobby con troppe cose in giro non mi rilassa più, per cui è proprio giunta l'ora di guardare in faccia il caos e dirgliene quattro.
E poi farlo sloggiare da qui... :-D

Io spero di non metterci troppo tempo, ma voi aspettatemi, ok? :)

E visto che non ho novità su fronte cucito, non ho fatto foto, ecc ecc, ho pensato di lasciarvi la ricetta per un detergente lavavetri che ho trovato in rete e che sto usando molto in questo periodo.
In realtà non ricordo esattamente su quale sito l'ho letta, ma ho visto che sul quello dei Detersivi Bio Allegri e su molti altri siti è comunque segnalata.


Preparare in casa il detergente ecologico per vetri e specchi
Photo by Sebastian Danon - Stock.xchng


Per mezzo litro di detergente vi servono:

- 100 ml di alcool per liquori (io l'avevo già in casa perché mio marito ogni tanto fa i suoi intrugli... :) )
- 400 ml di acqua distillata (io ho usato quella del rubinetto...)
- 8-10 gocce di detersivo per piatti
- qualche goccia di olio essenziale a piacere (io ho usato quello di lavanda e quando pulisco sento un profumo veramente piacevole. Mi ripulisco il naso dall'odore tremendo di quando usavo il Vetril... ;) )

Ho versato tutto in uno spruzzino, agitato leggermente e il mio detergente era subito pronto all'uso.

Ah! Io lo uso anche tutti i giorni per dare una passata veloce ai sanitari del bagno (a parte l'interno del w.c., dove uso un anticalcare ecologico), così ci metto un attimo e la pulizia più approfondita, fatta una volta alla settimana, diventa un gioco da ragazzi.

Bene, ora la mia pausa è terminata e vado a combinare ancora qualcosa.

Spero di farmi viva presto e, comunque vadano le cose, non mancherò l'appuntamento con l'Eco Craft Tour all'inizio di aprile.

Ciao ciao

Chiara




8 commenti:

  1. Bentornata, anche se di passaggio!
    Fai bene a dedicarti alla casa, tanto il blog rimane lì, non scappa!

    Questa soluzione, senza olio essenziale ma con alcool la uso per i pavimenti ormai da 4 anni, inutile dire che sono contentissima!
    Buona pulizia! Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... :)
      E come vedi, ho dei tempi da bradipo, ma ho letteralmente le mani in pasta... spero di potervi raccontare presto qualcosa.

      Buona idea mi hai dato! Appena finisco il detergente concentrato che ho, e che ha un profumo che non mi piace per niente, userò quello fatto in casa...

      A presto

      Elimina
  2. Ciao Chiara,come stai?Hai proprio ragione,a volte capita di dover staccare dal blog,ti capisco...anche io sono mancata per due anni,avevo voglia di casa e di godermi la mia cucciola....interessante questa "ricetta" per il detergente ecologico,la proverò sicuramente....buone pulizie ciao Katia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katia, bentrovata anche qui :)
      Hai fatto bene a prenderti tempo per le cose che... non tornano più.
      Quando poi i figli crescono un po' ci lasciano il tempo per fare anche altro, ma senza esagerare! ;)

      ciao ciao

      Elimina
  3. Interessante questo detergente!!! Anche io odio il Vetril! Mio nonno mi ha comprato da poco il Felce Azzurra per vetri e l'odore fa proprio vomitare! Quello con cui mi trovo meglio è il VedoChiaro, che costa anche poco... Ma se questo funziona mi piacerebbe provare ;)

    Maira
    inunastanzaquasirosa.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maira,
      sì, il bello di questo detergente è che puoi metterci il profumo che ti piace di più! :)

      A presto

      Elimina
  4. io ho iniziato da poco a utilizzare roba naturale e ho cominciato proprio dalla'ammorbidente che è terminato:ora uso aceto bianco, quello da cucina, lo uso anche per i pavimenti e come anticalcare per la rubinetteria, prova è portentoso!! in alternativa puoi usare l'acido citrico che si trova in ferramenta, sono entrambi da diluire con l'acqua!!!
    saluti
    gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gloria :)
      Anche io l'aceto bianco lo uso dappertutto! :-D
      Col calcare mi aiuta parecchio, e anche per sgorgare gli scarichi, insieme con l'acqua bollente.
      In lavatrice uso l'acido citrico, perché ho scoperto che in realtà l'aceto è corrosivo, quindi a lungo andare rovina anche la lavatrice (sia le parti metalliche che la gomma), e perché è più biodegradabile dell'aceto (in pratica l'acido contenuto è più concentrato rispetto a quello dell'acido citrico e quindi l'ambiente ci mette di più a smaltirlo).

      ciao ciao

      Elimina

Grazie per il tuo commento! :)

Se vuoi ricevere via e-mail i nuovi commenti a questo post, basta selezionare la voce "Inviami notifiche".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...